lunedì 27 aprile 2015

The Hooters New York (I Consigli per i guforistori 1° puntata)


Cominciamo il report del GUFOVIAGGIO negli Stati Uniti, svolto nel mese scorso.
Le emozioni sono state forse tra le più belle e intense mai provate in vita mia, specialmente in Minnesota, con la consegna del premio, il Festival of Owls, moltissime sorprese gufose, interviste e notizie e in tale orientamento vedrete prestissimo foto e video fantastici, alcuni tecnici ed altri divertenti, ed è proprio divertendoci che vogliamo cominciare.
Con questo post iniziamo una nuova rubrica che non avrà una cadenza regolare, ma posterò nuovi post, ogni qualvolta troverò nuovi locali (bar, birrerie, ristoranti..) da segnalare purché dedicati ai gufi. Sarà un mio aiuto per aiutarvi, quando siete in vacanza a trovare posti da ricordare e da visitare degni di attenzione, imperdibili o divertenti come quello che sto per presentarvi.
Ma per partire a raccontare di questo viaggio che mi farà fare decine di post, ho deciso di cominciare con una sosta speciale che abbiamo fatto a New York, in un locale che devo consigliare a tutti gli amanti dei gufi perché è qualcosa di davvero divertente e coinvolgente.
Il primo post lo dedico a The Hooters una serie di locali americani davvero particolari perché, mettono al centro del loro progetto proprio i gufi! 
la dura vita dell'owlstoryteller (ph. Stefania Montanino)
Ma proprio al centro, come appare dalle foto!
Hooters NY City! 33 street! (ph. Marco Mastrorilli) 
Ci sono infatti due catene di ristoranti: una si chiama Hooters of America  (con locali in 25 nazioni) e l’altra Hooters con sede in Florida (ed è quella che abbiamo visitato noi). Il nome Hooters ricorda il richiamo del gufo (che infatti è il simbolo dei locali) ma è anche un o slang americano con il quale si intende evidenziare i seni delle ragazze... non a caso la vista dei clienti potrebbe cadere sulle magliette aderenti delle simpatiche cameriere! 
Scherzi a parte, entrando in The Hooters si assapora il vero sapore del locale americano, per americani e non per turisti. C’è un solo locale a NY.
Keala mentre prende le nostre prenotazioni (ph. Marco Mastrorilli)
gufi ovunque....(ph. Marco Mastrorilli)
una salsa gufosa! (ph. Marco Mastrorilli)
Si trova a poche decine di metri dal Madison Square Garden (perché è un locale pensato per i tifosi delle squadre di basket e altri sport..), all’interno troviamo una fila interminabile di decine e decine di grandi schermi, dove sono trasmesse in simultanea tante partite di basket, qualcuna di football americano e baseball e si intuisce che questo è un regno per i tifosi, come vedrete dalle foto capirete presto, anche le motivazioni.
il secondo piano visto da fuori a New York davanti al Madison Square Garden  (ph. Marco Mastrorilli)
Infatti, il locale molto pulito, in vero American Style è proprio un ritrovo per tifosi, ricorda un pochino, per chi l’ha visto il locale protagonista del film Le ragazze del Coyote Ugly (con una delle mie attrici preferite Piper Perabo) e le cameriere sono tutte ragazze carine, con una divisa nel quale i gufi campeggiano in modo eclatante.
Lungo le scale... gufette in servizio (ph. Marco Mastrorilli)
Venire in questo locale circondato da questa allegria vi fa davvero sentire le Stars and stripes sulla pelle!
Le cameriere sono gentili e vi illustrano con piacere il menù disponibile: dal pollo fritto, alle ali di pollo, a vari hamburger, dovrebbe esserci il Fish and Chips, ma a NY non lo abbiamo trovato. 
Le patatine che ordiniamo sono favolose (belle con un taglio strano e curioso ma molto buone), nel mio caso faccio a meno delle salse mentre Stefania si ritrova il piatto completamente ricoperto di una salsa American style, a me attira poco, ma lei dice che è buono, solo (ma c’era da aspettarselo) che risulta molto piccante! 
le patatine gustose di The Hooters (ph. Marco Mastrorilli)
Ma The Original Wings è uno dei piatti tradizionali di The Hooters, quelli presenti sin dal lontano 1983 quando è nato il locale. The Hooters si trova in 3 sole città New York con un locale ma poi ne abbiamo ben 11 a Chicago e addirittura 12 a Tampa Bay! Tre città dove i tifosi sportivi non mancano! Mentre l’altra catena ha locali in tutto il mondo persino in Giappone, Costarica, Australia, Austria, Germania, Messico...
Il locale si sviluppa su due piani e ospita centinaia di persone: è davvero grande e le cameriere in stile Hooters sono decine! 
Mentre ci degustiamo i nostri piatti con grande soddisfazione, facciamo qualche filmato e presto lo lanceremo su GUFOTUBE, ma riesco anche a distinguere vari gufi distribuiti sulle bottiglie delle salse, sulle pareti e naturalmente non potevo perdermele.
E’ dura in posti come questi la professione dell’OWLSTORYTELLER!!! 
Alla fine del nostro delizioso pranzetto a base di fritto (in questo locale il fritto è un must!) decido di portarmi al piano superiore per scoprire l’angolo gadget e qui mi rendo conto di quanto sia forte il sentiment di The Hooters: c’è di tutto magliette di ogni tipo, portachiavi, bicchieri per whisky, calici da birra... il tutto firmato con il logo mitico The Hooters con la geolocalizzazione NY 33 Street!! E si respira a pieni polmoni l’America che vediamo nei film di sport!! Ci siamo proprio nel mezzo! 
Trovarsi in questo shop di The Hooters è davvero elettrizzante, è almeno su una T-shirt non riuscirete a trattenervi! 
Alla fine prima di uscire una foto di rito con le ragazze di The Hooters, ma questo posto lo consiglio a tutti coloro che vengono a NY è davvero un locale che ti fa sentire americano e poi, almeno per maschietti, oltre che le papille anche l’occhio è appagato!!
bicchieri a tema, sono solo alcuni degli innumerevoli gadget (ph. Marco Mastrorilli)

Hooters the original!! (ph. Marco Mastrorilli)
Per raggiungere The Hooters a NY consigliamo la Subway (metropolitana) che vi condurrà  alla fermata, poi scendete a piedi raggiungete la 33° Street che si trova proprio a poche centinaia di metri dal Madison Square Garden, la mitica arena dello sport, dove hanno combattuto Tyson, Alì, Sugar Leonard e dove giocano i New York Knicks dell’NBA. 
Uno di quei posti mitici, che solo l’America ti sa regalare!
Ora vi lascio il link, ma vi raccomando se andate a NY, Tampa o a Chicago questo locale non perdetelo per nessun motivo! Altrimenti che gufomaniaci siete!
Visitato nel marzo 2015. 
Per ulteriori informazioni sul locale potete scrivermi senza problemi qui.