lunedì 30 marzo 2015

Una notte spettacolare con gli allocchi a Milano per la Notte Europea della Civetta

Cari amici dei gufi, il vostro owlstoryteller è tornato (dopo quasi un mese trascorso in America, Olanda, Belgio e Francia, lavorando anche per voi) e nelle prossime settimane posterò articoli, notizie e foto incredibili, frutto dei reportage che ho realizzato.
Intanto però, vi racconto la bella serata di sabato scorso (28 marzo), trascorsa alle porte della metropoli milanese, nel Parco delle Cave, per una Notte Europea della Civetta anticipata (la data ufficiale e internazionale è sabato 4 aprile e vi aspetto a Grazzano Visconti), ma che ha regalato grandi emozioni a tutti i partecipanti. 
Il protagonista della serata è stato l’allocco, ma anche e soprattutto la gente che è accorsa numerosissima: eravamo, pensate, più di un centinaio!
una splendida fotografia di un allocco in volo (foto di Carmelo Milluzzo)
Ma veniamo al resoconto della serata, che tra l’altro ci ha regalato una temperatura davvero mite, quasi da fuori stagione!
Daniela e Norio (che conosco da anni) della Lipu di Milano, (un plauso per l’ottimo lavoro organizzativo) mi hanno invitato a partecipare a questa serata ed ho accettato volentieri, in fin dei conti “Mi a sun de Milan.
Un ritorno a casa, anche se quando parlo e svolgo guide sui gufi e civette, io sono sempre di casa!
Il ritrovo è alle 20.30, alle porte del Parco delle Cave, sul versante ovest della città. 
Per chi non lo sapesse, ci troviamo nel secondo parco di Milano per dimensioni con un estensione pari a 135 ettari e se non avete idea di quanto sia grande un ettaro, convertiamo il Parco delle cave in campi da calcio e scopriamo che equivale ad oltre 200  campi!  
Il luogo del ritrovo è Cascina Linterno, una location in questo momento in completa ristrutturazione, ma un luogo con un suo fascino, se pensiamo che alcuni incunaboli del ‘300, attribuiscono a questo luogo, l’onore di aver ospitato Francesco Petrarca, in quella che possiamo definire per l’epoca una dimora agreste milanese.
Ma proprio perché il luogo è ristrutturazione, si deve programmare la mia conferenza all’aperto e così avviene! Un telo, un proiettore, un sistema di amplificazione e il gioco è fatto ci ritroviamo in 100, in un prato del Parco a parlare di gufi! 
Bella atmosfera, si respira la voglia di vivere una bella serata da parte di tutti compresi i numerosi bambini.
La proiezione è dedicata ai gufi e alle civette milanesi e illustro anche i segreti delle tecniche per avvicinare questi elusivi predatori! 
Al termine della conferenza, sotto un tappeto di stelle milanesi, si parte per l’uscita notturna e poiché 100 persone sono troppe ci dividiamo in due gruppi e questo ci permetterà di ottenere risultati migliori. 
Mente smontiamo la sala conferenze a cielo aperto, c’è tempo anche per gli onori della “stampa”! 
Due ragazzine, simpatiche e molto “sveglie” mi si avvicinano, hanno un compito preciso, quello di condurre una intervista al sottoscritto e un reportage della serata. 
Una mission scolastica che assolvono con entusiasmo!
Si chiamano Aurora (a dx) e Matilde (a sx) e come novelle giornaliste della BBC, sono curiose, attrezzate (registrano con il cellulare tutta la serata!) e motivate. Chissà che davvero non diventino un giorno inviate speciali. 

le due giornaliste: Matilde e Aurora con l'Owlstoryteller Marco (ph. Flavio Villa)
Nel frattempo è divertente rispondere alle loro domande sulla mia vita da gufologo! 
Ma ora tutto e pronto, si parte.
Un gruppo lo conduco io e l’altro il delegato Lipu, Thomas! La camminata è piacevole, in un alternanza di prati, boscaglia e canneti che rendono stimolante il passaggio del gruppo, che mi ascolta con molto interesse e questo è sempre gratificante.
I nostri primi tentativi purtroppo, non danno grandi risultati, le civette non rispondono anche se la nostra ricerca è dedicata all’allocco, che dovrebbe essere il vero protagonista della serata, almeno lo auspichiamo.
Camminiamo e mentre racconto (se no, che owlstoryteller sarei!) la vita di allocchi e civette, ci imbattiamo in alcune vocalizzazioni (rane, fagiani, germani e persino un pavone), ma non sono quelle volute!.
La serata si avvia verso la conclusione e i rapaci notturni sembrano declinare il nostro invito. 
Con Daniela decidiamo di fermarci ad un ultimo spot (stazione dalla quale emettiamo i canti) e qui raccogliamo i frutti di questa magica serata.
Dopo il primo richiamo, un maschio di un allocco a circa 150 metri, risponde imperiosamente al canto emesso dall’iPad e irrompe piacevolmente nella serata!
Basta insistere pochi minuti e anche la femmina emette qualche vocalizzazione chiara e squillante. Ma poi è il maschio a farsi vivo con vigore e la gente pare elettrizzata! 
La magia del canto dell’allocco si compie nuovamente, quasi per incanto dal silenzio della boscaglia,queste vocalizzazioni regalano autentiche emozioni a tutti i partecipanti.
Il maschio si avvicina ci gira intorno quando una signora (che ho scoperto ieri si chiama Ambra, grazie a facebook!), al mio fianco che si è portata un binocolo mi segnala una sagoma. E’ lui, Mister Allocco! Il maschio a circa cento metri davanti a noi. 
A quel punto lo illumino con una torcia e si distingue chiaramente il colore, è un allocco in morfismo grigio!
Bello... ma a quel punto si invola, ma sappiamo che è li intorno a noi che ci scruta. Tornando ci inoltriamo nella boscaglia per far ritorno a Villa Linterno e i partecipanti mentre lancio nuovamente il richiamo sono ammaliati dal volo  spettacolare del maschio che sorvola le teste (a circa 7-8 metri di altezza) estasiate dei partecipanti.
La magia si è completata. 
Giusto il tempo per una foto di gruppo e poi si torna a casa, consapevoli che ancora una volta la finalità della Notte europea della Civetta è stata perfettamente assolta! 
una parte del gruppo che ha partecipato all'uscita al Parco delle Cave (ph. Flavio Villa)
Ovvero divulgare i segreti dei rapaci notturni, con l’auspici di trovare qualche nuovo volontario che voglia seguirmi nelle mie avventure!
Alla prossima avventura gufosa! 
Questa sera gli allocchi di Milano ci hanno regalato grandi emozioni ed un grazie agli amici della LIPU di Milano che hanno svolto un prezioso e affidabile lavoro organizzativo.
Per chi volesse contattarmi per collaborare, per chiedere informazioni o altro scrivete a gufotube@gmail.com  
Un grazie a speciale al fotografo siciliano, davvero bravo, Carmelo Milluzzo.
Un grazie a Flavio Villa per le foto della serata ed un saluto anche a Flavia e Cecilia (Zoo di Pietra www.zoodipietra.it,) amiche gufose da anni, che rivedo sempre con piacere! 
Ricordo che questo prossimo sabato 4 aprile sarò a Grazzano Visconti per un’uscita notturna che replicherò l’11 aprile a Bosco Fontana nel mantovano! Vi aspetto. Evviva allocchi, gufi e civette!